Cartellate con amore e Buon Natale!

16:10 Angela M. 4 Comments

Quest’anno mi sono impegnata nella produzione di un dolce natalizio pugliese come regalini di Natale.
Solitamente preparo questi dolci con mia madre e comunque con l’aiuto di più persone, visto il gran numero di “cartellate” da produrre.
Quest’anno, ahimè,  mi sono ritrovata sola nella fase di preparazione, è stato impegnativo e luuuuungo perché questo dolce prevede varie fasi.
Ma il risultato ha ripagato tutta la mia fatica.
Ora vi spiego come ho fatto...

4 commenti:

Estratto di frutta e verdura

12:00 Angela M. 2 Comments

Non ho potuto resistere, al mercato a km 0 ho trovato degli ortaggi meravigliosi, ho subito pensato che erano perfetti per fare un bell’estratto di frutta e verdura.

Diciamo pure che da qualche mese  è diventata una consuetudine, ogni mattina prima di iniziare la mia giornata, bevo delle bombe naturali di Sali minerali, antiossidanti, vitamine e chi più ne ha più ne metta.

Con mia grande meraviglia, quelli che mi piacciono di più sono proprio quelli di verdure. Ne ho provati di tutti i colori, adoro soprattutto il verde, il rosso e l’arancione ;).
Mi piace mixare sempre la verdura con della frutta, giusto per aiutarmi a produrre più succo e non avere un sapore troppo intenso di verdura.

Il risultato è ogni volta sorprendente, oggi la mia scelta è ricaduta sulle verdure acquistate al mercato.


2 commenti:

The Perfect Bun

12:00 Angela M. 5 Comments

Entro in una pizzeria al taglio vicino casa mia, e tra le varie pizze trovo un prodotto che ha rapito completamente la mia attenzione, una pizza ripiena nera. Sì nera, più nera della pece. Inizio a fare mille domande e per gentile concessione del mastro fornaio ho ricevuto un po’ del prodotto magico, si tratta di un carbone vegetale per prodotti da forno.

Una polvere finissima, simile al borotalco, assolutamente inodore e insapore. Oltre al suo potere colorante è usato anche largamente in campo medico-farmaceutico per il trattamento di disturbi gastrici e intestinali. Il suo colore nero nei prodotti da forno associato con le varie farciture ha un effetto scenico potentissimo.

Ma non è bellissimo? Un’opera d’arte, quasi mi spiaceva mangiarlo!


5 commenti:

Troccoli al farro mare e monti

12:30 Angela M. 8 Comments

Ultimamente sul mio blog cerco di scrivere sempre meno di vicende e fatti personali perché voglio limitarmi a scrivere d’ingredienti, di cucina, della mia passione per la ricerca del gusto.
In questi anni di blog ho imparato tanto, per me rappresenta una spinta a fare meglio, a sfidarmi e soprattutto a divertirmi.
In questi anni non ho stretto amicizie particolari, perché ho difficoltà a stringere legami con persone che non vedo e non sento se non attraverso internet. Ci sono tanti blog interessanti che seguo, ma non mi sento in dovere di dover ricambiare visite e like. Sono molto critica con me stessa e parsimoniosa e seguo solo chi mi piace davvero (molti blog poi magari non li conosco ancora).
Ci sono blog che in pochi mesi hanno raggiunto più followers di quanti io ne abbia raccolti in 3 anni, ignoro le logiche del mondo dei blogger, e sebbene mi piacerebbe avere maggiore riscontro, più di ogni altra cosa mi piace cucinare, scrivere e basta. Lo farei anche se non mi leggesse nessuno, perché a volte diventa un’esigenza indispensabile, terapeutica anche per chi come me soffre di amnesia e non rifà mai le stesse ricette due volte, e consulta il proprio blog come ricettario.
Questo non è periodo felice, anzi a dirla tutta, è proprio un periodo di merda, ma questa passione è come una scialuppa alla quale mi aggrappo come una naufraga. Perciò guardo le 18.000 visualizzazioni e sono contenta che siano il frutto di un interesse spontaneo. Per questo motivo dico grazie a chi trova un po’ di tempo per leggermi e lasciarmi una preziosa traccia del loro passaggio.

Ora… un altro po’ di pazienza e passo alle cose più importanti, voglio raccontarvi di un piatto che rivela le miei origini pugliesi. La pasta fatta in casa, e precisamente i torchi (o troccoli), fatti con un impasto di farina e acqua.
Solo due ingredienti per creare questa meraviglia.

Il segreto sta nella quantità d’acqua, l’impasto non deve essere troppo morbido, altrimenti quando si deve procedere alla separazione tra un filo e l’altro non si staccano facilmente, quindi si fa un impasto sodo.
Io per la pasta ho usato la farina di farro e la farina di semola, conferendo un gusto piuttosto rustico ma leggero, ho abbinato sapori di terra a quelli di mare, un piatto giusto dal sapore deciso e dai contrasti azzeccatissimi.



8 commenti:

Pizza rustica ai fiori di zucca

12:30 Angela M. 2 Comments

Ricetta furbissima per quando il tempo sfugge, una preparazione veloce e indolore ma buona buona buona. Si tratta di una pizza rustica con pasta sfoglia formaggi, pancetta e fiori di zucca, una delizia da gustare anche come antipastino...



2 commenti:

Funghi Cardoncelli gratinati al forno

12:00 Angela M. 3 Comments

Il fatto è che la maggior parte delle volte rientrando a casa, faccio lo slalom tra i panni da stirare e le varie faccende da sbrigare, e che la stragrande maggioranza cucino piatti semplici e che sono troppo stanca e affamata, di conseguenza, dimentico tutte le buone maniere, niente impiattamenti e fotografie all’ultimo momento, quindi…

no foto, no post…

Ma nonostante tutto, la mia priorità è cucinare, mangiare, essere felice…
E questo è uno di quei piatti che mi fa dimenticare tutti i mali della giornata, un rifugio sicuro, tanto semplice e veloce nella preparazione, quanto buonissimo da gustare!


3 commenti:

Polpettone agli spinaci e son felice

12:21 Angela M. 3 Comments

Eccolo, il polpettone, un grande classico della cucina italiana, adatto a tutte le occasioni.

Con il polpettone non si sbaglia mai, perché è uno di quei piatti che fa “casa”,  il suo profumo è inconfondibile ed è molto facile da preparare.

Che aspettate, armatevi dell’occorrente, accendete il forno e preparatevi a gustarlo.



3 commenti:

Strascinati alle zucchine con gamberetti

11:52 Angela M. 10 Comments

Rientro da un fine settimana dalla mia famiglia, inutile dire che ci sono state un’infinità di cose belle.
Il pranzo della domenica fuori in giardino, i brindisi, taaanti brindisi, gli occhi lucidi, le risate, il dolce al babà, la ricotta di bufala (e che fai sprechi la ricotta di bufala? Nooo mica scemi, facciamo la cheesecake con la bufala) altro giro di dolce, altri brindisi!
Lo stupore della mia nipotina nel vedere il lupo (luto, per lei) che si trasforma in agnello! (merito del peluche reversibile)
La sua vocina che mi chiamava per giocare…”Ziaaaa l’Ancelaaaa, vini viniiii”, accompagnata dalla sua manina (i bambini non si stancano mai, lo sapevate? E dopo un po’ ti devi inventare un diversivo per riposarti, mentre loro sono sempre a mille!), i suoi occhi furbetti, le sue mille espressioni di stupore, gioia, felicità.

…e se potessi, metterei in pausa questo fermo scena, invece sono già a mercoledì nel bel mezzo della settimana lavorativa e con una crisi d’identità, ma per sentirmi ancora a casa, STRASCINATI alle zucchine con gamberetti sia!

Gli strascinati sono un formato di pasta tipico della puglia, si chiamano così perché per farli, devi trascinarli sulla spianatoia (da noi si chiama tavoliere!) con un coltello o con le dita! In genere si usa solo acqua e farina, io questa volta nell’impasto ho messo delle zucchine frullate. Devo dire che il risultato è stato piacevole.



10 commenti:

Muffin integrali alle carote

11:53 Angela M. 8 Comments

Ci sono, ci sono ancora…sovraccarica, indaffarata, affaticata, ma ci sono ancora.
Il fatto è che di cucinare non mi sono mai fermata, ma non ho avuto molto tempo per altro, ho un elenco lunghissimo di ricette da postare e mi dico che prima o poi riuscirò a pubblicare, altrettanto lunga è la lista delle ricette da provare!
Arranco ma non mollo, del resto non potrei, perché questo è il mio angolino di relax.
Quindi, fermiamoci un attimo, prendiamoci del tempo, dedichiamoci dei piccoli piaceri…



8 commenti:

Pasta alla Spirulina

12:00 Angela M. 8 Comments

Per godere ancora di questa temperatura mite (forse ancora per poco) e celebrare le cose belle e tra queste, ovviamente, la passione per le sperimentazioni culinarie, mangiamo fuori in veranda tra colori e profumi delle erbe aromatiche, come se non ci fosse un domani…

Per questo piatto, in realtà avrei dovuto scegliere tutt’altri ingredienti, virare la mia scelta sul pesce, ma non avendo altro in casa se non la voglia di provare la pasta alla spirulina, mi sono ingegnata con quello che avevo, e il risultato è stato interessante uguale!

Come vi ho anticipato, tutto parte dalla pasta, io ho usato dei fusilli di semola di grano duro alla Spirulina, una micro alga che deve il suo nome alla sua forma che ricorda vagamente una spirale, particolarmente ricca di proteine, amminoacidi essenziali, in grado di fornire al nostro organismo tutte le proprietà nutritive.


8 commenti:

Pane integrale ai semi olesi

12:00 Angela M. 11 Comments

Quando ho assaggiato per la prima volta questo pane è stato subito amore…

Con una rustica farina integrale, semi e fiocchi di cereali, ho creato un impasto ricco e piacevole che rende speciale ogni companatico.

Per l’occasione ho deciso di abbinare questo pane ad una combinazione di ingredienti che tra loro si sposano benissimo, prosciutto cotto Praga tagliato a mano, burrata affumicata pugliese e pomodorini confit.



11 commenti:

Saltimbocca Napoletano

12:00 Angela M. 6 Comments

Ogni volta che torno a Napoli è doveroso fare una tappa per mangiare il saltimbocca napoletano.
Stesso impasto della pizza, ma con la forma del panino, cotto nel forno a legna, si presta anche come Street Food in quanto pratico da consumare.
Adoro questa variante e mille sono le possibilità delle farciture: verdure, carne, provola…
La parola d’ordine è FANTASIA!
E visto che mi piace assai, mi sono detta, perché non provare a farlo in casa? Certo il risultato è sicuramente da migliorare, ma quanta soddisfazione è farselo Home made?
Così, emozionata e felice, vi presento il fratello giovane della pizza


6 commenti:

Spaghetti alla Norma con Chips di Melanzane

12:00 Angela M. 8 Comments

Giornate lunghe e ritmi lenti, cerco di godermi questa pausa, in vacanza dalla mia famiglia.
Mi rilasso e condivido la preparazione di pranzi e dolci con loro.
Un via vai di persone, l’incontro con parenti, saluti e racconti…
si assaggiano dolci, si stappano bottiglie nel patio in giardino.
Le nostre risate risuonano nel silenzio della campagna.
Altri incontri, nuovi assaggi, nuovi racconti.
Persone che ti regalano emozioni, e nuove promesse…

In questo clima di convivialità inizio a preparare un pranzo veloce e dal sapore delicato.

Spaghetti alla Norma con Chips di Melanzane




8 commenti:

Insalata di Quinoa

12:00 Angela M. 16 Comments

Una volta a settimana devo concedermi un lussuosissimo giro nel mondo Bio e lì succede sempre quello che non deve succedere.
Farine integrali, risi speciali, semi… il che significa: dispensa ricca, portafogli più leggero!
Tra le mie nuove passioni c’è la Quinoa, questo “falso cereale” totalmente priva di glutine, in quanto non appartiene alla famiglia delle graminacee, altamente digeribile e con poche calorie. Contiene fibre e minerali ed è un’ottima fonte di proteine vegetali.
Che dire di più? Ah certo, adoro il suo retrogusto nocciolato e in questa preparazione l’ho servita fredda.



16 commenti:

Club Sandwich e voglia di mare

11:40 Angela M. 11 Comments

In attesa di fare il viaggio dei miei sogni, almeno con la mia testa, perché con quella non ci sono vincoli, io sono sempre in cucina, mi trovate sempre lì, in fase di sperimentazione e cambiamenti.

Sì perché, ultimamente con molta difficoltà sto cercando di cambiare anche le mie abitudini alimentari…sarò sincera, è dura e non vi nascondo che una tantum devo trasgredire, e cosa c’è di meglio di un godurioso club sandwich?



11 commenti:

Mix di riso “selvaggio” con gamberetti

22:01 Angela M. 11 Comments

Sono stanca, particolarmente stanca, e trovo pace  tra i fornelli, tra impasti, verdure affettate, insalate fresche, sommersa da libri di cucina e appunti sparsi di ricette che non mi basterebbe una vita intera per provarle tutte.

Questo è il mio rifugio e qui nascono le mie dichiarazioni d’amore più belle, mi dedico un po’ di tempo e cerco di rendere speciale un semplice piatto, fatto con una combinazione di diversi tipi di riso…

Riso Ribe lungo integrale, riso rosso dal sapore delicato ed il riso selvatico (zizzania acquatica), che in realtà è il seme di una graminacea che cresce spontanea in America del Nord.
Scuro, dal sapore intenso e con un gusto che ricorda quello delle nocciole, ricchissimo di calcio, magnesio, potassio, fosforo e zinco.
E’ ottimo con pesce, in insalata, con selvaggina, oppure per guarnizione di piatti di carne.

Adoro questo mix di riso, ha un effetto cromatico ed un insieme di sapori molto piacevoli.

L’unico neo, la cottura non è molto fast, quindi mettetevi comodi, c’è da aspettare 40-50 minuti di cottura, ma il risultato ne vale assolutamente la pena.




11 commenti:

Sandwich di mozzarella di bufala affumicata

13:00 Angela M. 9 Comments

Oggi a cena ho la protagonista assoluta dell’italian food,  la mozzarella, o meglio la mozzarella di bufala campana, quella originale, quella Dop, quella che quando la mangi ti esplode il latte in bocca.

E se poi ti capita per le mani quella affumicata e dobbiamo fare le cose per bene, facciamole…



9 commenti:

Tartufo & More

12:30 Angela M. 7 Comments

Che si fa se qualcuno ti fa un regalo bello e buono?
Eh sì...bello perché è sempre bello ricevere un regalo e buono perché parliamo di un bel tartufo nero umbro!

Così un pensiero inizia ad accarezzarmi, anzi una voglia…
lista della spesa e si parte!



7 commenti:

Valencia&Paella

12:30 Angela M. 9 Comments

Necesito Volver, Necesito Volver, Necesito Volver.

Questo era quello che mi ripetevo dall’ultimo viaggio fatto in Spagna come un disco rotto…

Sono passati un po’ di giorni ma riesco ancora a godere della magia di quel posto. Chiudo gli occhi e mi rivedo tra le vie del centro di Valencia, tra la folla, avvolta dagli odori delle spezie e dello street food!

Valencia è un vero gioiellino, tante città in un unico luogo, dal gotico al moderno, tanta storia, tanto mix di culture…bellissimo perdersi nelle vie della Ciutat Vella, del Barrio del Carmen fino a tarda notte.

In testa un’ infinità di istantanee che si sovrappongono…

Nell’oceanografico Il tempo sembra scorrere a rallentatore, centinaia di pesci mi nuotano attorno, con il naso all’insù a godere di quelle meravigliose creature…

Il mercado central un luogo di perdizione, 8.000 metri quadrati, oltre 1.000 bancarelle con ogni genere alimentare e da buona amante del cibo ho fatto scorta di hamon per 2 mesi, solo che poi sono durate solo 2 giorni! Hamon iberico de bellota, hamon serrano, hamon de Aragona, pata negra, chorizo, lomo, formaggi di capra.
Da buona foodlovers, sono rientrata a casa con due paellere smaltate, spezie, e prosciutti vari.

Felici di tutto quello che abbiamo GuardatoToccatoRespiratoAscoltatoMangiato. Felice di essermi ritagliata del tempo, per fuggire dalla noia e dalle ansie di tutti i giorni, felice di poter condividere con il mio amato compagno di viaggio un’altra bellissima esperienza.

ed ora? Naturalmente...

Necesito Volver, Necesito Volver, Necesito Volver!

Tornata a casa non vedevo l’ora di usare la paellera, il procedimento è lungo ma le soddisfazioni sono tante!




9 commenti:

Di partenze e di ricette

12:00 Angela M. 8 Comments

Foglio bianco, cursore che lampeggia…

Non ho molto da dire, solo che sono felice,

una  breve pausa dall’irritabilità dei gesti quotidiani,

con la speranza di trovare la mia strada e

con addosso il mio migliore sorriso, parto…

enjoy the little things

Nel frattempo vi lascio a un piatto per persone “adulte”, dal gusto deciso…
Prendetevi del tempo e concedetevi il ritorno ai gesti antichi, pasta hand-made!



8 commenti:

Pane Kamut a lievitazione naturale

12:33 Angela M. 12 Comments

Adoro avere le mani in pasta e da quando ho il mio lievito madre, fare pane e pizza è ormai una consuetudine.

La domenica mattina inforno il pane e la domenica sera pizza, queste sono le mie certezze!

Mi piace perdermi nelle pianificazioni dei vari rinfreschi da fare, essere alla ricerca continua di farine diverse, sperimentare i vari impasti con idratazioni diverse, per me è una grandissima soddisfazione fare il pane in casa, mangiare quello che produco e sapere con certezza quali sono gli ingredienti usati, ammetto però che sono tuttora nella fase sperimentale e che soddisfatta al 100% non lo sono ancora, sogno alveolature stratosferiche e croste super croccanti…

Per questo pane ho scelto di usare farina biologica di kamut, un cereale “antico” che rispetto al grano duro ha fino al 40% in più di proteine, ricco di aminoacidi, vitamine minerali e super digeribile.



12 commenti:

Tortino al gianduia

12:00 Angela M. 17 Comments

Quando un risultato non mi soddisfa, non desisto e mi concedo sempre altre possibilità, così dopo vari tentativi e modifiche, sono riuscita ad ottenere una ricetta collaudata dei miei tortini dal cuore morbido.

Una “coccola” che preparo raramente ma che regala particolare soddisfazione agli occhi e al palato.

Gusto morbido e avvolgente, da abbinare eventualmente ad una pallina di un buon gelato alla vaniglia, per creare quel piacevole contrasto caldo-freddo.



17 commenti:

Tagliatelle con carciofi e crema d'uovo

11:50 Angela M. 6 Comments

Adoro i carciofi, adoro adoro e adoro e naturalmente per la legge del contrappasso, non potrei mangiarli.
Dico non potrei, perché sinceramente chi se ne ….????
Voglio dire, l’importante è non esagerare, ma rinunciare mai e poi mai, non scherziamo proprio, sono stata cresciuta a carciofi, a chilate proprio, quindi da carciofara quale sono, beccatevi questa…



6 commenti:

Mini cheesecake al contrario

12:30 Angela M. 3 Comments

Rientro a casa prima del previsto, apro il frigo, pochi ingredienti, parte un’idea.

Ricotta di bufala, alcuni biscotti digestive e due mandarini ed ecco qua che nascono queste mini cheese cake al contrario, uno sfizio da concedersi a fine pasto.

Sono al contrario perché volevo che il mandarino restasse in cottura sotto, per evitare che si seccasse troppo.
Vediamo che ho combinato…



3 commenti:

Calzoni ripieni quelli di mia mamma che erano di Bonci!

12:00 Angela M. 9 Comments

Non lo so, forse sto subendo una sorta di mutazione genetica, ma vi giuro io non ho mai mangiato il gorgonzola, e quando ho assaggiato per la prima volta questo calzone, le mie papille gustative mi hanno ringraziato.
E vi dirò mi sono piaciuti così tanto che gli ho voluti preparare a casa con le mie manine.
Il mio approccio è stato un po’ timido, perché ho sempre sorvolato il banco dei formaggi, con tutto ciò prendo coraggio, mi avvicino e scopro un mondo che ignoravo….
Panico, ed ora quale prendo? Dolce, piccante, con la goccia o con mascarpone?
Mi gioco l’aiuto da casa, mia mamma, che sicura senza battere ciglio mi consiglia su quale comprare.
Torno a casa fiera del mio acquisto e lo  metto in frigo.
Arriva il mio lui, apre il frigo e mi chiede: “ma ho sbagliato, casa, frigo e persona? Che ci fa il gorgonzola a casa nostra?” con un misto di curiosità e meraviglia!
Io: vedrai, vedrai che succederà mai! ;)




9 commenti:

Ravioli ricotta e spinaci con funghi e cacio

12:18 Angela M. 12 Comments

Buongiorno buongiorno, oggi vi presento uno dei miei piatti preferiti, uno di quelli che rievocano emozioni, perché legato ad un ricordo, un’ esperienza vissuta nel passato.

Cibo = ricordi = emozioni! A voi è mai capitato?

Questa volta ho voluto fare le cose fatte per  bene, partendo dalla sfoglia, ora vi racconto meglio:



12 commenti:

Slow Enjoyment in Nettuno

12:00 Angela M. 0 Comments

Non mi piace molto “mangiare fuori”, perché principalmente il concetto di mangiare non mi garba. Mangiare non per necessità ma per fare un’esperienza.

Era da tanto che non mi capitava e sono felice di condividere con voi questo mio "viaggio".
Ho scoperto per caso durante una trasferta di lavoro il ristorante Antica Taverna a Nettuno, un ristorante di nuova generazione, orientato verso una proposta culinaria totalmente a base di pesce, portate originali ma allo stesso tempo semplici.
Il proprietario giovanissimo, preparatissimo, attento alla ricerca della qualità e dell’innovazione.
Lo chef altrettanto giovane, un’artista, che concilia tradizione e creatività.
Prodotti selezionati e non casuali...

Per me ogni portata è stata un’emozione, perché troppo spesso queste realtà nel mondo della ristorazione sono delle eccezioni. Se volete spaghetti allo scoglio, cambiate aria, perché qui ci sono solo piccole e curate opere d’arte. 
E scusatemi se poco!

Questo è stato il mio personalissimo menù, non alla carta, deciso chiacchierando con il titolare, disponibile e curioso verso le esigenze del cliente (quindi, ogni volta potrebbe essere la prima volta):

Antipasto Finger food:
Insalata di polipo su letto di valeriana;
Filettino di sogliola su crema di broccoli;
Polpettine di verdure e merluzzo;
Cestini di pasta kataifi ripieni di insalatina di peperoni e calamari julienne;
Strudel salato con melanzane e calamari.

Primo:
Calamarata con pesto di pistacchi e gamberi bianchi.

p.s.: Chiedo venia...avrei tanto voluto avere con me la mia reflex, questa recensione è assolutamente incompleta, no photo-little enjoyment.
Ma non escludo che potrei cimentarmi nell'esecuzione di una di queste preparazioni, stay tuned.


0 commenti:

Spaghetti con gallinella in panure e gamberi

11:30 Angela M. 2 Comments

È venerdì… ed io devo solo decidere cosa NON fare questo fine settimana, si perché, ogni week end è un corso di sopravvivenza.
Voglio fare in un solo giorno tutto quello che non riesco mai a fare durante la settimana.
Il risultato è che arrivo a casa stanchissima per i mille giri fatti da un capo all’altro della città ed il lunedì sono stanca più che mai.
Ma questo fine settimana lo dedico a me…

ME TIME!

Gesti lenti, respiri profondi, bei propositi…

Vi lascio a questa ricetta confortevole...




2 commenti:

Tagliatelle al tartufo con funghi porcini e salsiccia

12:30 Angela M. 5 Comments

Vorrei in ordine sparso:
  •  Fare solo le cose che voglio senza risultare “sgradevole” agli altri, impresa difficilmente impossibile;
  • Avere più tempo a disposizione per fare tutto con tutti di tutto di più.

E per il momento mi accontenterei solo di questo…

Nel frattempo mentre mi agito e pure parecchio perché il tempo mi sfugge e quel poco che ne ho a disposizione lo vorrei impiegare come dico io, mi ritaglio sempre un piccolo intervallo per fare esperimenti in cucina.
Uno di quelli ben riusciti e graditi è stato questo!



5 commenti:

Mi batte forte il cuore

14:57 Angela M. 4 Comments

Qualche minuto fa, mi arriva una mail con un link: “guarda chi c’è”!

Siamo sul sito della Repubblica…

clicco sul link, si apre la pagina e appare lei…


Mia mamma!

Vederla così in tutta la sua bellezza su Repubblica mi fa battere forte il cuore.

A fotografarla, mia sorella, un’altra bella!

Me la guardo e me la riguardo, ancora non ci credo…


Cavolo, non potevo somigliare a lei!?!




4 commenti:

Carrot Drink

16:18 Angela M. 2 Comments

Ultimamente sono in fissa con i centrifugati e con l’arrivo della bella stagione, vi avviso, ce ne saranno tanti!
Questa è la versione soft senza alcolici, adatta anche ai più piccoli.


Ho pelato e spuntato le carote e passate alla centrifuga, aggiunto anche le arance pelate, una mela, il succo di mezzo limone e per dolcificare un po’ di zucchero di canna.

Enjoy your smoothies!

2 commenti:

In giro per Roma, quella bella e pure buona!

15:23 Angela M. 11 Comments

Appena posso, quando riesco a liberarmi dalle noiosissime faccende casa-lavoro, io scappo e mi concedo delle bellissime parentesi di vita romana.
Farei questo per tutta la vita, in questi anni sono riuscita a vedere ben poco di Roma e ancora non la conosco come vorrei, nonostante questo, ho i miei posti preferiti.

Venite con me…

Prendo l’8 sulla Gianicolense e scendo prima di arrivare a Largo Argentina.

A Sinistra Campo de’Fiori a destra il Ghetto ebraico…

C’è tanta gente, tra i romani una folla di turisti, qui non ci si annoia mai…

Prima di arrivare al mercato, una fermata all’antico forno Roscioli, che sforna continuamente pizza calda a tutte le ore del giorno.



11 commenti:

Chiacchieriamo?

13:38 Angela M. 8 Comments

Chiacchiere, frappe o bugie, sono chiamate diversamente a seconda delle varie regioni, ma il risultato non cambia, sono fragranti e golose. 
Questa è la mia versione al profumo d’arancia…
Sono ottime come accompagnamento al the o a vari infusi…ma anche sole fanno la loro bella figura!



8 commenti:

Tortine al cuore di mele

12:00 Angela M. 5 Comments

Perfetti per S. Valentino, e anche anche…
io questi muffin gli ho preparati per accompagnare il the della domenica e festeggiare il mio personale Valentino, perché potrà sembrare una frase fatta, ma l’amore è fatto di piccoli gesti quotidiani e questo è uno di quelli…



5 commenti:

Crespelle con cime di rapa, stracchino e prosciutto di praga

12:30 Angela M. 3 Comments

Da vera pugliese amo le cime di rapa ma raramente riesco ad acquistarle a Roma. Ogni volta che le intravedo, mi avvicino al banco e puntualmente impreco, perché cavolo si chiamerebbero cime di rapa se poi non hanno le cime? Allora per correttezza e chiarezza bisognerebbe dire: foglie di cime di rapa, così uno non si fa illusioni e manco si avvicina!
Chiusa questa piccola parentesi polemica, vi dico subito che questa ricetta non è mia.
L’ho proposta qualche anno fa, quando ancora non era una foodblogger, ma inciampando sempre nei vari blog di cucina, era facile che mi appuntavo qua e là varie ricette da provare; e questa è una di quelle e se non erro la ricetta dovrebbe essere di gustosamente dalla rivista di about food.
Fatte queste premesse, la ripropongo perché l’adoro da matti.



3 commenti:

Pizza rustica salva vita

12:30 Angela M. 12 Comments

Metti un giorno che:
  • Rientri a casa tardi,
  • Stanca per le fatiche della giornata
  • Con un mal di testa da paura

Che si fa? Si fa che in frigo si ha sempre a disposizione una rete di salvataggio, in questo caso: pasta sfoglia!



12 commenti:

la volpe e l'uva e lo sformatino di verza

15:00 Angela M. 7 Comments

C’era una volta una volpe, furba e presuntuosa...
Un giorno spinta dalla fame, gironzolando qua e là, trovò una vigna dagli alti tralicci. Ecco disse:” finalmente qualcosa di prelibato”. Tentò allora di saltare spingendo sulle zampe con quanta forza aveva in corpo….ma nulla.
Calma, si disse:” io così furba non posso arrendermi ma, devo escogitare qualcosa per raggiungere quell’uva”. Dopo un breve riposo riprese a saltare ma dopo alcuni balzi, non potendo neppure toccarla, così disse mentre mestamente si allontanava: “ Pazienza, non è ancora matura, non mi va di spendere troppe energie per un frutto ancora acerbo”.              

Svilire ciò che non si è in grado di fare è tipico del presuntuoso, a volte una sana umiltà aiuta a vivere meglio (Chi vuole intendere, intenda!)

Passando a cose più interessanti, vi presento un ricettina di Sale & Pepe, questo sformatino è delizioso, io l'ho adorato...


Versione Maxi

7 commenti: