Carciofi gratinati

12:12 Angela M. 5 Comments


E’ stata una settimana dura, ho fatto un giro interminabile sull’altalena dell’umore, sembrava impossibile scendere senza farsi male e fare del male…persino una persona affetta da bipolarismo non mi avrebbe invidiata, ma la cosa bella, quella più sorprendente è che lui è ancora al mio fianco, indenne (o quasi) dalla tempesta che lo ha travolto…
Paziente, aspetta che ritorni il sole…

Questa ricetta è casa…è tradizione, ricordi, felicità…

Pulire i carciofi, tagliare e svuotare con la punta del coltello il centro del carciofo (se quello che avete svuotato è buono, ovvero senza barbetta, conservatelo per la cottura del carciofo). Per il ripieno, vi servirà della mollica rafferma, parmigiano, sale, pepe, prezzemolo ed olio…riempite il carciofo e mettere in una pentola con 2 o 3 dita d’acqua, unire nel fondo di cottura i gambi tagliati a pezzettini e i cuori precedentemente svuotati e lasciali in cottura per 40 min. Una volta cotti, cospargere con del parmigiano la superficie dei carciofi e passarli sotto al grill per la gratinatura.

Wonderful!


5 commenti:

Strudel salato ai carciofi e anche anche...

11:53 Angela M. 6 Comments



Il fatto è che io sono troppo pigra, e per darmi una s-mossa mi sono imposta di fare nuoto.
Per farla breve, a fine lezione il mio fisico mi ha mandato a fanculo! Crampi a gò gò, sul bordo piscina per un quarto d’ora ad allungare, stirare, soffrire.
Tutti dicono: “è solo l’inizio, alla fine vedrai come ti sentirai meglio!”
Ma alla fine di che?
Alla fine della lezione, del corso o … alla mia fine?
Fatto sta che ho desiderato più che mai le miei serate al caldo sul divano, senza sforzi, umidità, capelli umidi e puzza di cloro!

Per non pensarci più e per dimenticare vi lascio a questa coccola culinaria…

Preparazione:
  • ho scaldato in una padella un giro d’olio con aglio, aggiunto i carciofi precedentemente puliti e tagliati a julienne e lasciati andare per 20 minuti (ho aggiunto un po’ d’acqua in cottura).
  • Impastare la farina con acqua tiepida e con due cucchiai di olio o di burro sciolto, fino a formare una pastella molle, lavorarla fino a quando il panetto risulterà liscio, stenderla su una tovaglia infarinata, ungerla con olio e stenderla ancora, fino ad ottenere una sfoglia sottile. (l'alternativa più veloce è un rotolo di pasta brisè o pasta sfoglia) 

Questa fantasticheria io l’ho farcita con arrosto di culatello, stracchino e carciofi in padella, ho ripiegato di qualche centimetro i bordi laterali sopra il ripieno ed ho arrotolato lo strudel con l’aiuto della tovaglietta sulla quale era stata stesa. Ho spennellato la superficie con l’olio, fatto dei tagli obliqui e cosparso con semi di papavero.

Respiro piano, sforno lo strudel...e posso dire di stare già bene! 





6 commenti:

Riso rosso integrale con cuori di carciofo e stracchino

17:20 Angela M. 2 Comments



Finalmente il tour de force a tavola è finito e possiamo ritornare alla quasi normalità, dico quasi, perché si sa, noi foodblogger siamo un tantino maniache sul cibo e le migliaia di preparazioni fantascientifiche che ci inventiamo. 

Detto questo, vi lascio a questo risotto dalla cottura non molto fast ma very good! ;)

Mondare e tagliare finemente i carciofi. Tritare lo scalogno e metterlo in casseruola con il burro e un pò di brodo, poi unite il riso rosso integrale, fatelo tostare ed aggiungere a piccole dosi il brodo. Unire i carciofi e continuare la cottura del riso (ca. 40 minuti) aggiungendo man mano il brodo. 
Nel frattempo tostare il timo fresco e grattuggiate la scorza di limone, poi aggiungere il tutto al riso e qualche minuto prima si spegnere il fuoco, unite lo stracchino, mantecare bene e integrate con taaaanto parmigiano grattuggiato, aggiustate di sale e pepe e servite.

Bon appétit...



2 commenti: