Strascinati di grano arso

12:00 Angela M. 12 Comments

Questo piatto per me rappresenta la mia tradizione, la mia cultura, le mie radici e non è soltanto un fatto gastronomico, ma anche una cosa affettiva, di memoria.

Ora che vivo in una città, mi rendo conto di quanto sia lontana dalla mia vita quella realtà, seppure complicata e difficile, ma tanto bella, fatta di cose semplici e genuine e devo dire che spesso mi manca la mia terra, quella produttiva, fatta di cose buone, costituita prevalentemente dall’agricoltura.
Io che ho lavorato in un’azienda bio per qualche anno, ho avuto il privilegio di viverla, respirarla, apprezzarla, (l’agricoltura) ho visto, annusato, mangiato quintalate di verdure, dopo essere passata per i campi in tutte le loro fasi di vita, semina, cura, raccolto, semina, cura, raccolto, di stagione in stagione…

Ed oggi sono felice di condividere  la mia ricetta, perché non solo mi riporta indietro nel tempo, in posti, situazioni ed emozioni precise, ma mi permette di parlare di questo meraviglioso prodotto che è considerato una delle eccellenze gastronomiche pugliesi…la farina di grano arso…

È una storia antica…
In pratica, dopo la mietitura, i proprietari terrieri, bruciavano le stoppie, dando la possibilità alla gente povera che non potevano permettersi la farina lavorata, di raccogliere i chicchi di grano bruciati rimasti per terra e prodursi la farina di grano arso.
Ora per quanto possa essere un fatto antico, io ho abitato per venticinque anni in posto circondato da campi di grano, ho passato la mia infanzia a giocare a nascondermi tra i campi alti, adoravo quando il grano diventava biondo e godermi quell’immagine per più tempo possibile, perché quasi immediatamente avveniva la mietitura e puntuale la bruciatura delle stoppie.

Io so che ora la farina di grano arso viene prodotta con la tostatura in maniera sicura, ma ancora oggi, sappiate che i campi a giugno bruciano,  e se chiudo gli occhi sento il calore del sole, il rumore delle stoppie, l’odore di bruciato…e ritorno bambina!


12 commenti: