Fungo Cardoncello Mon Amour

10:49 Angela M. 4 Comments


Anche quest’anno sul balcone di casa mia si è aperta la stagione dei funghi. Non c’è niente da fare, certi sapori e tradizioni della mia terra mi mancano troppo, quindi ho pensato bene di esportare i funghi delle Murge a Roma. L’esperimento è riuscito alla grande, sono riuscita ad ottenere il massimo della resa con due “ballette di funghi”.

Si tratta del Cardoncello (Pleurotus eryngii), di colore scuro carnoso e sodo, definito un fungo “onesto” in quanto non si confonde con nessun fungo velenoso, “discreto” perché il suo profumo non è intenso ma sottile dal gusto delicato che valorizza il sapore di altre pietanze senza coprirle.
Io lo mangio fritto, gratinato, trifolato, mollicato, al sugo, con la pasta, con il riso, con carne, pesce e verdure…lo mangerei pure a colazione…
Presto lo vedrete in alcune mie ricette!

Potrebbe piacerti anche

4 commenti:

  1. come hai fatto!??! LI voglio anche io in giardinooooooooooooooo, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, si vendono i substrati per la coltivazione dei funghi. Ti assicuro che è una figata! ;)

      Elimina
  2. Non avrei immaginato di coltivare funghi sul balcone di casa, però l'idea mi piace e mi alletta!!! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Coltiva coltiva, immagina di raccogliere i funghi direttamente dal balcone di casa tua! ,)

      Elimina