Burratine ripiene handmade

15:00 Angela M. 6 Comments




Sopravvivo al caldo e soprattutto sono ancora in città!
Devo dire che non mi dispiace particolarmente vedere Roma deserta, soprattutto senza traffico, senza code kilometriche ai supermercati, gente stressata ed esaurita per strada!
Mi piace essere la prima al semaforo rosso, girare per il supermercato senza troppi slalom, fare le cose con calma…
Con la stessa calma mi dedico a questa preparazione troppo carina, fresca e veloce…




Tagliare le melanzane a dadini e rosolare in padella con un filo d’olio.
Mescolate le melanzane con il tonno, olive nere sminuzzate e una manciatina di capperi.
Tagliate a metà una mozzarella, mettetela in una ciotola, versate sopra acqua bollente, dopo pochi secondi cominciate a lavorarla, schiacciandola tra due fogli di carta da frono con un matterello, fino ad ottenere un disco irregolare.
Mettete al centro di questo disco un cucchiaio di ripieno, richiudete la mozzarella a fagottino e legatela con un filo di erba cipollina o una guaina di cipollotto.
Io l'ho servita con il ripieno avanzato. 
Che ne dite?

Potrebbe piacerti anche

6 commenti:

  1. Troppo carina, davvero. Non ho mai assaggiato la burrata e non posso neanche permettermelo.. ma di sognare sì! Quindi la gusto con gli occhi! :) Elegantissima <3 Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely, in realtà si tratta di una finta burrata! Si presenta solo esteticamente come la burrata! Quella vera ha un cuore morbido, tipo pannosa, una goduria veramente!
      Immagino tu sia intollerante...una vera noia!
      Sempre carina tu! ti abbraccio!

      Elimina
    2. Eh, da intollerante infatti manco sapevo com'era fatta una burrata.. che ignoranza! :D Beh, mi hai insegnato qualcosa almeno!! :D Purtroppo sui formaggi sono carente perchè non mi sono minimamente permessi.. peccato, assaggerei questa e quella 'originale'. Sei tu che sei un tesoro! Un abbraccione!

      Elimina
  2. Il bello dell'estate è proprio la possibilità di vivere la propria città. Solo turisti a piedi in giro, zero traffico. :-)
    Non sapevo che si potesse lavorare la mozzarella in questo modo. L'hai davvero trasformata in una burrata! Bella idea!

    RispondiElimina
  3. Bellissima idea!! Devo provare a farle :)

    RispondiElimina